I DON CHISCIOTTE DI OGGI: CHI SIAMO? DOVE ANDIAMO?

I DON CHISCIOTTE DI OGGI: CHI SIAMO? DOVE ANDIAMO?

…I sognatori non riposano. 
I sognatori vigilano, anche quando scende la notte ed il corpo umano si concede alle mollezze dell’oblio. 
I sognatori hanno nei palmi l’Eternità, il cuore pulsante di una stella, colline e montagne abbruschiate dal sole.

Chi sono i Don Chisciotte di oggi? 
La risposta è in quegli uomini, con lo spirito ancora pulito, che hanno il dono di guardare al mondo senza farsi trascinare dalle convenzioni, dalla routine, da ciò che appare scontato. 
I sognatori veri vanno nella Pancia di una Gravina Millenaria e si allattano alla Sorgente dell’Ispirazione. 
Contro un Sistema fintamente invincibile, andiamo. 
Come Don Chisciotte della Mancia che affrontò il marcio sistema del Potere, scagliandosi contro i Mulini a vento, incurante delle ferite e dell’umiliazione che sarebbero derivate dall’impatto. 
Eppure lui, malconcio, deriso, continuò a lottare, continuò a rischiare, perché credeva nella Missione e sperava che le sue imprese ridestassero dall’apatia i cavalieri erranti di tutto il mondo.

Noi, a Laterza, rappresentiamo in qualche modo quei cavalieri. 
Un piccolo Pugno.
Non facciamo a cazzotti. 
Sarebbe troppo facile.
Non usiamo la Violenza né sgomitiamo per aprirci un varco laddove le Cancellate restano chiuse e le Spine circondano la testa di un Cristo ormai ghettizzato da una croce che l’ha appeso formalmente al muro.

Noi, lottiamo.
In Silenzio, fra grossi Tomi e romanzi d’autore. 
Sciamo su grossi cavalloni di Mare, liberando al largo i Velieri della Mente.
Lottiamo a Voce alta, se la situazione lo richiede.
Ci motiviamo ogni giorno.
Talvolta ci rannicchiamo e ci lasciamo cogliere da una fiumana disordinata di pensieri.
Poi, ritorniamo.
Più Incanagliti e più Motivati di prima. 
E poco importa se altrove ci condannano e ci bullizzano. 
Siamo semplicemente Uomini e Donne, Dame e Cavalieri senza omologazione, senza età, in sella ad un Gobbuto Ronzino, determinati a proseguire il Sogno Matto.

Siamo Divulgatori. Scrittori. Lupi Sanguinanti d’Amore. Artisti e Scultori. Illustratori timidi e complessi, Imprenditori tenaci. E, mentre viaggiamo, ci teniamo caro ogni particolare, sfogliamo pagine di Vita, costruiamo Case ed Accoglienti Ripari, studiamo volti e pietre per scrivere, cantare, edificare, arredare, dipingere e raccontare una storia, mille storie, tante storie in una sola, allo scopo di tramandarle ai figli – futuri padri e future madri – che, pur nella giovinzezza, coltivano l’ardente desiderio di scoprire la bellezza primitiva di un Paese in crescita.

Una Laterza sempre di nuovo Vestita, alla quale, con umiltà ed onesto attaccamento alla cultura, noi abbiamo in qualche modo contribuito attraverso il dibattito sociale e gli incontri qui, al Don Chisciotte Caffè Letterario.

(Marilena Frigiola)

 — con Pierri Maria DanielaAda D’ AiutoSara RattaroNunzia RanaldoMichele LucatuortoMichele CristellaNunzio TriaGigi TraettaAngelo MansuetoGiovanni Matera,Lucrezia LaforgiaMarco AddatiLeo Tenneriello,Eustacchio BarbieriDaniel Lampaca Marianna SansoliniAnna Maria Di TarantoMaria La Fenice MercanteAntonella De Biasi e Antonella De Biasi presso Don Chisciotte Caffè Letterario.

“insegui un sogno, sarà il tuo carburante” da la “Cassetta degli Attrezzi” di Giovanni Matera

Giovanni Matera è nato a Laterza, nel 1955, dove dirige la Matera Arredamenti, della quale è proprietario. Sposato, con tre figli, è nonno di una splendida nipotina; è un fervido atleta di podismo amatoriale. È impegnato su vari fronti: nel sociale-culturale e nella promozione del territorio ionico. Scrive, di ricerca e formazione aziendale e umana, su diversi giornali locali e testate giornalistiche on line.

Cosa ne pensi?