10 Regole del capo perfetto

 

– probabilmente in ordine d’importanza

È entusiasta: cura il proprio tono emotivo più di ogni altra cosa gli appartenga.

È lungimirante: focalizza i suoi collaboratori sulla destinazione, più che sulla rotta.

Ascolta: trova sempre un momento opportuno per gli altri.

È esigente: è autodisciplinato e misura le performances, personali e del gruppo.

È perseverante: arrendersi non è suo stile ma sa quando è tempo di cambiare.

Sfida le persone: affronta con positività il nuovo, condividendolo con gli altri.

È autorevole: sa costruire la propria leadership interessando e facendosi ascoltare.

Fa autocritica: è il primo a mettersi in discussione riconoscendo i propri errori.

È coinvolgente: apprezza in pubblico e riprende in privato.

Ha memoria: impara e perdona, ma ricorda.

Giuseppe Salvato > www.giuseppesalvato.it